Siglato un accordo tra Università di Teramo e Università Evangelica del Camerun

--
Un momento dell'incontro

E’ stato siglato a Teramo nei giorni scorsi un accordo di collaborazione tra l’Università di Teramo e l’Università Evangelica del Camerun (UEC)  per attività di alta formazione congiunta, programmi di ricerca,  mobilità del personale docente  e degli studenti, soprattutto nell’ambito delle Bioscienze con particolare riferimento alle Scienze e Tecnologie Alimentari. 

L’accordo è stato siglato nella sede del rettorato dove il prorettore vicario Dino Mastrocola e la delegata all’internazionalizzazione e programmi di studio congiunti, Paola Pittia,  hanno incontrato una delegazione composta da Martin Sanou Sobze, vicerettore della UEC e  Pierre Sonna, Point Focal de l’UEC in Italia, e guidata da Vittorio Colizzi, referente CRUI per i rapporti con le Università del Camerun e dai rappresentanti della società The Circle che hanno favorito l’incontro tra  l’Università Evangelica del Camerun e l’Università di Teramo.

La UEC è nata nel 2010,  è composta dalle facoltà di Scienze e Tecnologie, Agronomia e Scienze Ambientali, Scienze dell’Educazione e Teologia e Scienze della Religione e ha l’obiettivo di  promuovere lo sviluppo dei giovani e la formazione della classe dirigente in Camerun.

Punti focali dell’accordo quadro saranno lo sviluppo di una collaborazione nella costruzione di progetti e percorsi universitari congiunti per gli studenti del Camerun, associata allo scambio studenti e docenti e la collaborazione nello sviluppo di start-up  nel settore agro-alimentare.

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 23-01-2018
Seguici su