Sbocchi occupazionali

Il laureato in Tutela e benessere animale - seguendo i codici di classificazione delle attività economiche predisposti dall'ISTAT - potrà svolgere la propria professione:

  • nelle realtà produttive che utilizzano le risorse di origine vegetale e animale quali le attività dell’agricoltura, della zootecnia, della silvicoltura, della cattura di animali in aree di allevamento o ripopolamento o nei loro habitat naturali;
  • nelle attività di supporto alla produzione animale (esclusi i servizi veterinari), quali attività dei maniscalchi e attività zootecniche per conto terzi come: promozione della riproduzione, della crescita e della produzione animale, servizi di ispezione e conduzione delle mandrie, castrazione dei galletti, attività legate all’inseminazione artificiale e alla doma di equini; 
  • nel controllo di qualità e certificazione di prodotti, processi e sistemi;
  • nelle attività di assistenti veterinari o personale veterinario ausiliario (tecnico veterinario);
  • nelle attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali; nei servizi di cura degli animali da compagnia quali: presa in pensione, tolettatura, addestramento, custodia, interventi assistiti con gli animali.
 
 
Ultimo aggiornamento: 29-06-2017
Seguici su