UniTe Sostenibile

Anche l'Università degli Studi di Teramo ha aderito alla campagna "Istruzione, no estinzione" promossa - ad ottobre 2019 - dall’Università di Camerino in collaborazione con il MIUR, la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) e la RUS-Rete delle Università Sostenibili e avente come focus il tema della sostenibilità ambientale, sotto l’hashtag #istruzionenoestinzione.

 

 

 

Piano Strategico

 

Nel Piano strategico 2019-21 l’Università degli Studi di Teramo esprime la propria Visione in relazione allo sviluppo sostenibile affermando che intende:

  • Contribuire, con le proprie attività e nei propri ambiti di azione, allo sviluppo globale, a promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente, perseguendo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile elaborati dalle Nazioni Unite;
  • Aderire ai principi e alle pratiche di sostenibilità ambientale e sociale, adottando strategie e comportamenti volti a minimizzare il proprio impatto sull’ambiente e sulle risorse naturali;
  • Contribuire agli sforzi della società per il raggiungimento della sostenibilità ambientale e sociale, promuovendo l’educazione allo sviluppo sostenibile, la ricerca e lo scambio di conoscenze con le imprese, la comunità e le istituzioni.

In coerenza con questa visione gli Obiettivi strategici che l’Università degli Studi di Teramo intende raggiungere sono:

  • Lo sviluppo di un ruolo di centralità nella società, in linea con i principi dell’educazione allo sviluppo sostenibile, non solo attraverso i compiti fondamentali di ricerca ed educazione, ma promuovendo relazioni con la società civile, attraverso il coinvolgimento, le attività di disseminazione, la diffusione di approcci innovativi ai temi sociali ed ambientali.
  • La creazione di un “campus sostenibile”, come strumento non solo per la diminuzione dell’impatto ambientale delle proprie attività ma anche di innovazione sociale e di diffusione di buone pratiche a livello delle comunità locali.
  • La redazione del bilancio di genere e del bilancio sociale.
 

Un Campus Sostenibile

 

Per la creazione del “Campus sostenibile” sono state già attivate una serie di iniziative concrete, quali:

  • Borraccia UniTE: a tutte le matricole dell’Università di Teramo sarà donata una borraccia “UniTe” che potrà essere utilizzata per incentivare il consumo dell’acqua del rubinetto ed evitare gli sprechi legati all’utilizzo di bottiglie di plastica. Le borracce sono inoltre disponibili per l’acquisto presso il bar dell’Ateneo.
  • UniTe Plastic free: installazione di fontanelle di acqua dalla Ruzzo Reti in tutte le sedi universitarie, compresa la mensa. Gli studenti e il personale potranno attingere acqua dai distributori usando le borracce realizzate dalla Fondazione Università di Teramo, sostenendo il programma del Rettore per rendere l’Università completamente “plastic free”. 
  • Stoviglie compostabili e biodegradabili: presso i bar dell’Università degli Studi di Teramo vengono utilizzate esclusivamente stoviglie compostabili e biodegradabili.
  • RiFood: In occasione della giornata di prevenzione dello spreco alimentare - che si tiene ogni anno il 5 febbraio - l’Università degli Studi di Teramo ha lanciato il contest “RiFood" per la miglior ricetta antispreco. Le migliori ricette antispreco sono state preparate in una speciale cena a lume di candela che si è svolta a mensa il primo marzo in occasione di “M’Illumino di meno” e raccolte in un e-book;
  • Partecipazione a “M’Illumino di meno”: Diretta radiofonica e cena a “lume di candela”.
  • Climbing for climate: Unite sul Gran Sasso per lo Sviluppo Sostenibile.
 

Formazione nazionale e internazionale

 

L’Università degli Studi di Teramo ha da sempre avuto un’attenzione particolare ai temi della sostenibilità, analizzati in maniera interdisciplinare in tutti i percorsi di studio dei cinque Dipartimenti. In particolare – nell’anno accademico 2019/2020 – sono attivi corsi di laurea e post laurea espressamente dedicati alle tematiche dell’educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile quali:

 

Inoltre, la partecipazione a partenariati internazionali nel quadro del programma Erasmus+ è uno degli strumenti messi in atto per introdurre nella didattica un approccio innovativo allo sviluppo sostenibile; si segnalano l’Erasmus+ Strategic Partnership INTRINSIC - Innovative Education for Sustainable Entrepreneurship in Life Sciences e l’Erasmus Academic Network ISLE - Innovation of the Teaching on Sustainable Development in Life Sciences in Europe.      

 
 
Ultimo aggiornamento: 14-09-2020
Seguici su