Pubblicato sul CDC di Atlanta un lavoro di ricerca della Facoltà di Medicina Veterinaria

 


Un lavoro del gruppo di ricerca  guidato da Fulvio Marsilio della Facoltà di Medicina Vterinaria dell’Università di Teramo è stato pubblicato su Emerging Infectious diseases (EID), Volume 20, Number 11, November 2014, una delle riviste di malattie infettive più prestigiose al mondo e organo ufficiale del Center for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta.


Il lavoro dal titolo “Seroprevalence of Norovirus Genogroup IV Antibodies among Humans” è stato selezionato tra “gli highlights” della rivista ed inserito nella pagina web “CDC newsroom” di novembre.


Autori della ricerca: Barbara Di Martino, Federica Di Profio, Chiara Ceci, Elisabetta Di Felice, Fulvio Marsilio – tutti dell’Università di Teramo – e Kim Y. Green, Karin Bok, Simona De Grazia, Giovanni M. Giammanco, Ivano Massirio, Eleonora Lorusso, Canio Buonavoglia e Vito Martella.


Lo studio rappresenta il risultato di una lunga collaborazione tra il gruppo di malattie infettive della Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo e i gruppi di malattie infettive della Facoltà di Medicina Veterinaria di Bari, della Facoltà di Medicina di Palermo e del National Institutes of Health (NIH), Bethesda, Maryland (USA), relativamente alle infezioni sostenute da norovirus, attualmente riconosciuti come una delle principali cause di gastroenterite epidemica di origine non batterica nell’uomo.


I risultati ottenuti nel corso dell’indagine pubblicata su EID dimostrano per la prima volta la recettività dell’uomo a norovirus (NoV GIV.2) finora identificati soltanto in carnivori domestici.


 
 
 
Ultimo aggiornamento: 27-11-2014
Seguici su